Scopriamo tre pratici metodi per ottenere un bucato morbido e soffice senza l’uso dell’ammorbidente

Sostituire l’ammorbidente per ottenere un bucato soffice e morbido è facile ed economico, in più evitarne l’uso è un modo ecologico e adatto per proteggere la pelle delicata dei più piccoli nei primi mesi di vita.

Vediamo alcuni metodi facili da replicare a casa e da provare subito in lavatrice!

bucato senza ammorbidente

bucato-senza-ammorbidente

Il primo metodo è il più semplice e veloce, basta semplicemente sostituire l’ammorbidente con un bicchiere di aceto bianco da cucina, che contrariamente a quanto si può pensare non lascia nessun odore sul bucato una volta lavato, ma anzi, igienizza e rimuove tutti i residui di minerali contenuti nell’acqua e nel detersivo contribuendo anche ad una migliore pulizia. L’importante è inserire l’aceto nel cassettino apposito e non a contatto con il detersivo perché altrimenti si neutralizzano uno con l’altro.

Il secondo metodo consiste nel preparare una miscela con acido citrico e acqua distillata da utilizzare sempre al posto del classico ammorbidente nel cassettino. L’acido citrico è facilmente reperibile in farmacia ed è molto economico, e la proporzione da seguire è 1:10 (ad esempio per 1 litro di acqua distillata serviranno 100 gr di acido citrico). Si deve semplicemente sciogliere il citrico nell’acqua intiepidita e agitarlo ogni volta prima dell’uso.

Il terzo metodo è un sistema che ammorbidisce meccanicamente i tessuti, e si tratta di una pallina di alluminio (carta stagnola) infilata nella lavatrice insieme ai panni da lavare: roteando la pallina fa sì che i tessuti si ammorbidiscano. E’ però necessario prestare attenzione ai capi delicati che potrebbero danneggiarsi o smagliarsi a causa dell’abrasione della pallina.

Un discorso a parte riguarda la morbidezza dei tessuti lavati e inseriti nell’asciugatrice o nella lavasciuga, che utilizzando la temperatura giusta non necessitano di ammorbidente dato che l’asciugatura ad aria calda li rende già soffici. Se si vuole ottenere un bucato meno stropicciato si possono però utilizzare due palline da tennis infilate nel cestello dell’asciugatrice (non lavasciuga) che sbattendo evitano che i panni si aggroviglino e si accartoccino asciugandosi in maniera più uniforme.