Anche in Italia, a Roma, puoi ricevere buoni in cambio di bottiglie e lattine usate

Ricevere soldi (in questo caso coupon) riciclando i propri rifiuti non è più un’esclusiva dei paesi esteri: dopo i tanti virtuosi esempi del Nord Europa anche in Italia e, più precisamente, a Roma, sono stati portati avanti, nelle scorse settimane, due esperimenti di questo genere.

buonispesaconriciclo

Presso la pizzeria “Da Piero” di Dragona-Acilia e il supermercato Conad di Ostia Antica, infatti, è stato lanciato un nuovo progetto, denominato Ricicla e Risparmia, grazie al quale tutte le persone che si sono recate presso i due punti vendita hanno potuto ricevere credito semplicemente riciclando bottiglie e lattine.

Com’è possibile ricevere buoni in cambio di rifiuti?

Accumulare buoni spesa riciclando bottiglie e lattine è davvero molto semplice. Chi ha avuto la possibilità di recarsi presso la Conad di Ostia Antica lo scorso 7 marzo ha potuto vedere con i suoi occhi come l’esperimento funziona: basta inserire, nell’apposito macchinario, rifiuti come lattine in alluminio, bottiglie PET o flaconi in HDPE (sino a 1,5 litri) in cambio dei quali si ottiene del credito. Per ogni pezzo vengono, infatti, secondo determinati criteri, accumulati soldi, sino a un massimo di 5 centesimi l’uno: in questo modo con 20 bottiglie si arriva a 1 euro, con 40 a 2 euro e così via.

Terminato di riciclare i rifiuti il macchinario consegna un buono da utilizzare per la propria spesa, sino a un massimo del 10% del suo totale (se lo scontrino è di 100 euro è possibile pagare sino a 10 euro con il buono del Ricicla e Rifiuta).

Quella di ricevere buoni spesa in cambio di bottiglie e lattine usate è, sicuramente, un’iniziativa virtuosa che, speriamo, diventi sempre più diffusa a livello nazionale.