Scopriamo come fare in casa il burro e come aromatizzarlo per esaltare i nostri piatti

Fare il burro in casa è molto più semplice di quanto si possa pensare: è possibile farlo bianco oppure aromatizzarlo a piacere e utilizzarlo per tutte le preparazioni che desideriamo.

burro fatto in casa

burro-fatto-in-casa

Il burro non è altro che la massa grassa derivata dalla panna separata dal latticello, ed è possibile riprodurre questo processo in casa utilizzando semplicemente uno sbattitore o le fruste elettriche per montare.

Ecco l’occorrente per circa 150/180 grammi di burro:

  • 500 ml di panna fresca non zuccherata
  • sbattitore o fruste elettriche

Il procedimento per preparare il burro non richiede alcuna lavorazione particolare, si tratta solamente di montare la panna finché non smonta separando i grassi dal liquido. E’ importante che la panna usata sia fresca e non a lunga conservazione per la quantità di massa grassa presente e soprattutto che sia utilizzata ben fredda, per fare in modo che monti fino a rassodare.

Una volta che il grasso si separa dal latticello bisogna passare il tutto al colino in modo che il liquido venga eliminato del tutto dal grasso, dopodiché il burro va strizzato e modellato per essere conservato in frigo. Il latticello rimasto è ottimo per essere utilizzato al posto del latte o dell’acqua nelle ricette dolci e salate.

Il burro è pronto e si può utilizzare così oppure si può aromatizzare a piacere con erbe e spezie (potrebbe interessarti anche “Olio di oliva aromatizzato“). Per mescolare il burro con gli aromi è necessario scioglierlo e mescolarlo con il trito che preferiamo, oppure possiamo aggiungere sale o aglio schiacciato.

Il burro sciolto e aromatizzato va rassodato a temperatura ambiente e modellato a piacere e poi avvolto nella carta di alluminio, oppure si può versare nelle formine per il ghiaccio e conservare in cubetti monoporzione.

Il burro fatto in casa sia bianco che aromatizzato si conserva per circa 3 mesi in frigo oppure 6 mesi in freezer.