Olio di palma sostituito con olio di girasole, riducendo oltre il 30% dei grassi saturi

Dopo le numerose aziende alimentari che hanno deciso di eliminare l’olio di palma nella produzione dei propri prodotti, ora anche la Colussi Group dice stop all’olio di palma, per favorire l’ introduzione di nuovi ingredienti che possano rendere i prodotti più salutari e sostenibili per l’ambiente, puntando anche su un nuovo packaging.

Colussi Biscotti Olio Palma

L’intenzione dell’azienda è quella di soddisfare l’esigenze del consumatore, che preferisce sempre di più consumare alimenti salutari per il benessere della propria salute, sostituendo l’olio di palma con quello di girasole in modo da ridurre oltre il 30% dei grassi saturi sull’intera linea. Oltre all’introduzione dell’olio di girasole, saranno utilizzate anche uova fresche da galline allevate a terra e farine poco raffinate che, a seconda del prodotto, saranno integrale o semi integrale (tipo 2 ). Il direttore commerciale del gruppo, Massimo Crippa, afferma che “Si tratta di una scommessa in cui crediamo, le modifiche apportate alle ricettazioni comportano una maggiore spesa per le materie prime e in alcuni casi anche una certa difficoltà di reperimento, come ad esempio per la farina tipo 2, poco disponibile per i volumi di cui avevamo bisogno”.

Oltre ai tradizionali prodotti, si aggiungeranno anche 4 novità: Scintille, Re di Cuori, Foglie Magiche e Signorciock. I nuovi biscotti saranno venduti nei supermercati nei prossimi giorni e avranno un prezzo in linea ai comuni biscotti per la prima colazione, ovvero 1,69 € per il pacco da 300 gr.

Invece per quanto riguarda il nuovo packaging, il direttore commerciale, Massimo Crippa, afferma che “il packaging rafforza i venti di novità: il prodotto è in primo piano perché è il protagonista, poi c’è il nuovo logo nei colori istituzionali giallo e azzurro, e in bella vista tutte le informazioni che semplificano la vita al consumatore, come l’ingredientistica utilizzata, l’italianità del prodotto, i rimandi al nostro sito web e alla pagina Facebook, nonché la completa riciclabilità della confezione”.