Piccola guida per pulire e disinfettare in modo sicuro le costruzioni giocattolo dei bambini

Mattoncini, costruzioni, cubetti, tappeti gommosi… esistono molti tipi di costruzioni giocattolo, di vari materiali e dimensioni, ma quasi mai ci ricordiamo che andrebbero lavati regolarmente, specialmente quelli per la primissima infanzia.

Secondo la grandezza e la forma possiamo decidere di pulirli singolarmente o tutti insieme, vediamo come procedere con diversi metodi.

mattoncini gommosi

mattoncini-gommosi

  • A mano: riempiamo una bacinella di acqua e aggiungiamo mezzo tappo di detersivo sgrassante, uno per uno immergiamo i pezzi e li strofiniamo delicatamente con le mani o con una spugnetta. Mattoncini o puzzle vanno sciacquati sotto l’acqua corrente per eliminare completamente ogni traccia di detersivo e poi asciugati prima di usarli nuovamente. Questo metodo è indicato per le costruzioni di grandi dimensioni, i tappeti puzzle e i mattoncini di forma piuttosto regolare.
  • Nella vasca da bagno: simile al metodo precedente ma permette di lavare più pezzi insieme lasciandoli a bagno per qualche ora in acqua con un tappo di detergente sgrassante per poi sciacquarli tutti insieme utilizzando il doccino della vasca. Finito il lavaggio vanno girati e svuotati per togliere l’acqua residua e si possono lasciare asciugare all’aria
  • In lavatrice: questo metodo è indicato per i mattoncini di tutte le dimensioni e i materiali, ma se sono presenti pezzi piccoli è bene utilizzare un sacchetto apposito per lavatrice in modo che non vadano ad ostruire gli scarichi. Il lavaggio consigliato è a freddo o massimo 30° con doppio risciacquo. Si può usare del normale detersivo per lavatrice ma in piccolissima quantità, mentre non occorre ammorbidente e non vanno assolutamente asciugati  in asciugatrice.
  • In lavastoviglie: questo metodo è il meno usato poiché adatto solamente alle costruzioni in plastica dura e con lavaggi a bassa temperatura (massimo 50°), inoltre non ci devono essere parti piccole che potrebbero staccarsi e parti stampate che potrebbero cancellarsi.

Nel caso dell’uso all’aperto, in presenza di animali o in luoghi condivisi (asili nido, sale pediatriche, centri vaccinazioni ecc…) è possibile aggiungere del disinfettante diluito per garantire una migliore igienizzazione.