Si trattano di vere strategie psicologiche che spingono i consumatori a comprare, ma nessuno le nota!

Molti di noi sanno che i supermercati allestiscono gli scaffali in modo da attirare i clienti a comprare di più, infatti vengono condotti anche studi sulle abitudini dei consumatori per rendere i supermercati un ambiente favorevole agli acquisti.

Creano delle vere e proprie “trappole” per gente attenta e inesperta, ma per esserne a conoscenza vi facciamo notare quali sono.

strategiesupermercati

Come sono posizionati i reparti

I reparti in generale, le verdure e la carne sono disposti su tutto il perimetro dell’edificio, in modo da invitare il cliente a muoversi con un movimento anti-orario, perchè la maggior parte dei clienti è destrorso e quindi avendo la mano vicino agli scaffali, in modo instintivo ci invita a comprare di più.

Questo lo dimostra l’autore Martin Lindstrom, autore del libro Neuromarketing. Attività cerebrale e comportamenti d’acquisto“, in cui spiega che i supercati che usano questa strategia vendono il 7% in più.

Invece il reparto dei latticini viene messo nell’angolo in fondo al supermercato perché essendo latte e formaggi i principali prodotti che il cliente consuma, è un vantaggio per il supermercato averli lontano dall’entrata in modo da far percorrere al cliente una strada lunga passando quindi per tutti i corridoi.

Ogni prodotto al suo posto

Sugli scaffali i prodotti sono posizionati in modo da favorire l’acquisto, cioè vengono messi all’altezza degli occhi e alla portata della mano. Secondo i produttori costano di più, e i prodotti più cari sono messi all’altezza della vista degli adulti, invece i cereali, i dolci e i giocattoli vengono messi all’altezza della vista dei bambini.
Anche le postazioni dei prodotti che troviamo alle casse hanno un costo più alto, per indurre l’impulso finale di comprare.

Non esistono magazzini

Se non trovate negli scaffali qualche prodotto che ci serve, chiedete al commesso che ci lavora e vi dice che deve controllare nel magazzino, in realtà sta mentendo, perchè in realtà nei supermercati non hanno quasi niente nel retro, quasi tutta la merce scaricata viene messa sugli scaffali.

Non esistono ne finestre e ne orologi

Un trucco molto astuto far perdere la percezione del tempo in modo da indurre il cliente a passare più tempo per fare la spesa senza rendersi conto dell’ora e quindi comprare di più. Per quanto riguarda invece le piastrelle del pavimento vengono usate quelle piccole, perchè così il rumore delle rotelle che passano sulle piastrelle aumenta, e spinge inconsapevolmente il cliente a rallentare il passo e quindi si ferma a comprare di più.