Impariamo a scegliere le teglie giuste per la cottura in forno secondo le ricette che vogliamo preparare

La cottura al forno offre innumerevoli vantaggi rispetto ai fornelli sia in termini di tempo che di resa dei piatti, ma non si può fare sempre nella stessa maniera, occorre avere le giuste attrezzature (Scopri qui quali sono le pentole migliori per la cottura tradizionale) e sapere come usarle secondo le ricette che vogliamo preparare.

scegliere le teglie giuste

scegliere-le-teglie-giuste

Ogni preparazione, infatti, ha bisogno di un tipo di cottura specifica, ma anche di un contenitore adeguato per evitare di trovare brutte sorprese una volta cucinato.

Vediamo quali sono gli utilizzi e i materiali principali che abbiamo a disposizione:

  • Teglie in vetro: sono le più versatili e adatte a molteplici cotture, ma dato lo spessore non sono molto indicate per le frolle e le torte salate
  • Teglie in alluminio: sono le più varie come forme e sono perfette per la realizzazione di dolci e panificati perché permettono una cottura uniforme e regolare, mentre non sono adatte per alimenti acidi come pomodoro e limone perché possono ossidarsi
  • Teglie in coccio e in ceramica: ideali per zuppe e gratinature sono pesanti e resistenti, ottime per cotture lunghe come arrosti e carni, ma risentono molto degli sbalzi di temperatura ed è meglio non usarle inserendo cibi ancora congelati
  • Teglie in silicone: hanno preso molto piede negli ultimi anni, e sono disponibili in moltissime forme e vanno bene per cotture dolci e salate, occorre però modulare la temperatura del forno perché tendono a riscaldarsi molto più velocemente delle teglie classiche

Oltre a tutti questi tipi di teglie possiamo anche contare sull’utilizzo di pentole professionali che non hanno parti in plastica e possono essere usate sia sul fornello che nel forno, e sono ideali per terminare le cotture e gratinare gli alimenti in maniera uniforme.