Scopriamo come eliminare le macchie di muffa dai tessuti senza rovinare gli abiti

Tra le macchie più difficili da eliminare dai vestiti possiamo sicuramente comprendere quelle causate dalla muffa. Questo tipo di macchie si formano spesso proprio nel cesto dei panni sporchi a causa dell’ambiente umido e dei residui di cibo che a volte rimangono sui tessuti, specialmente se si parla di biancheria da cucina o bavaglini dei bambini, e se non ce ne accorgiamo velocemente vanno ad intaccare anche altri capi.

Prima di buttare tutto, però, possiamo provare alcune tecniche per eliminare la muffa con alcuni rimedi casalinghi.

eliminare la muffa dai vestiti

eliminare-la-muffa-dai-vestiti

Vediamo alcuni metodi più o meno aggressivi per provare a far sparire le macchie di muffa:

  • Candeggina: la candeggina va bene solamente su tessuti bianchi o biancheria di uso casalingo perché sicuramente elimina le macchie, ma rischia anche di scolorire i capi. E’ sufficiente mettere i tessuti in una bacinella e versare la candeggina direttamente sulle macchie e lasciare agire qualche ora coprendo i tessuti con una soluzione al 50% di acqua e 50% di candeggina. Una volta estratti i capi vanno ben sciacquati e lavati separatamente per non scolorire il resto della biancheria in lavatrice.
  • Sale fino e sapone di marsiglia: questa soluzione non è molto aggressiva ed è adatta ai capi colorati, non c’è nessun rischio di rovinare il tessuto, ma dobbiamo armarci di pazienza, ricoprire la macchia con il sale e poi strofinare energicamente con la saponetta inumidita. Bisogna lasciar seccare il trattamento e poi procedere al normale lavaggio in lavatrice (scopri quali sono Le regole per il bucato perfetto).
  • Latte bollente: questa tecnica è adatta ai capi particolarmente delicati e con macchie piccole: basta immergere la parte del capo macchiato nel latte bollente e lasciarla finché non si sarà raffreddato. Successivamente si procede al lavaggio normale.
  • Acqua ossigenata: l’acqua ossigenata elimina i batteri responsabili della formazione delle muffe, ed è adatta sui capi bianchi che presentano la ricomparsa delle macchie dopo il lavaggio. Va utilizzata come un pretrattante strofinando la macchia e poi si procede al lavaggio.

In ogni caso la regola più importante è quella di non mettere mai nella cesta dei panni sporchi capi bagnati o umidi, e non lasciare mai nella lavatrice i vestiti bagnati dopo il lavaggio. Inoltre è fondamentale pretrattare le macchie di cibo il più presto possibile per evitare la proliferazione dei batteri.