Smoothie, frullati e frappè, la frutta da bere per tutti i gusti e per tutte le stagioni

Non c’è nulla di meglio di uno spuntino sano e goloso a base di frutta per concedersi una pausa durante la giornata e fare il pieno di vitamine, ma ci sono diversi tipi di bevande tra cui poter scegliere secondo il proprio gusto. Vediamo quali sono le differenze tra le varietà più conosciute: frullati, smoothie e frappè.

dissetarsi con la frutta

dissetarsi-con-la-frutta

  • Il frullato è una delle merende estive più amate dai bambini, a base di latte o yogurt e frutta, da bere fresco. Si può considerare un vero alimento più che una bevanda, in quanto il latte unito alla frutta lo rende nutrizionalmente completo come spuntino e anche più calorico rispetto alla sola frutta.
  • Lo smoothie è una bevanda pura alla frutta, più densa di un frullato ma più liquida delle puree di frutta, ottenuta frullando frutta senza altro o al massimo aggiungendo acqua in piccole dosi. Si può fare con qualunque frutto a piacere regolando la densità e l’apporto calorico scegliendo i frutti in base alle proprie necessità e al gusto.
  • Il frappè è il più goloso tra tutti, preparato con gelato o ghiaccio tritato, frutta e latte all’occorrenza. Può essere arricchito con panna montata, glasse o frutta candita ed è sicuramente da considerarsi al pari di un dessert.

Qualunque di queste bevande si scelga la cosa più importante è abbondare con la percentuale di frutta, evitando se possibile l’aggiunta di zuccheri e cercando di consumarle appena preparate per evitare di perdere tutti i benefici delle vitamine che a contatto con l’aria si disperdono in pochi minuti.

Per gli intolleranti ai latticini e derivati è possibile utilizzare latte o yogurt di soia, di riso o latte di mandorla. Queste bevande vegetali inoltre riducono notevolmente l’apporto calorico e sono più indicate in caso di dieta.