Come divertirsi con giochi da spiaggia anche in città utilizzando ciò che abbiamo in casa

I bambini adorano giocare in spiaggia con formine, secchiello e paletta, ma se le vacanze sono ancora troppo lontane o il tempo non lo permette ecco che possiamo ricreare un ambiente di gioco simile alla spiaggia sfruttando ciò che abbiamo a portata di mano (potrebbe interessarti anche “Al mare con i bambini: la borsa per la spiaggia“)

giochi da spiaggia

giochi-da-spiaggia

L’ideale sarebbe avere a disposizione un terrazzo o uno spazio aperto per non sporcare in casa, ma in ogni caso con qualche piccolo accorgimento si può fare tutto anche all’interno.

La prima cosa da fare è sgombrare dagli arredi uno spazio abbastanza grande per muoversi agevolmente in casa oppure fuori senza il rischio di rovinare qualcosa. Nel caso dovessimo restare in casa meglio utilizzare un vecchio lenzuolo con angoli tenendoli sollevati con dei supporti e stendervi sul fondo una cerata per proteggere la superficie sottostante ed evitare di sporcare all’esterno.

A questo punto possiamo iniziare a ricreare l’ambiente della spiaggia: per simulare la sabbia possiamo usare la polenta in polvere o la farina di semola, per rendere l’idea dei ciottoli vanno benissimo i legumi secchi, il riso è ottimo per creare piste per le biglie o per scavare con attrezzi giocattolo. Possiamo usare i classici giochi da mare per rendere tutto ancora più realistico e divertente.

Ogni cosa che vogliamo può un gioco, e i bambini non corrono rischi anche se ingeriscono qualcosa o se si strofinano con qualche elemento; in più il prezzo contenuto degli elementi e la facile reperibilità rendono questo gioco sempre rifacibile e inesauribile, lasciando libero sfogo alla fantasia dei bambini.

L’unica accortezza che dobbiamo avere è quella di non far entrare in contatto la nostra spiaggia finta con acqua o altri liquidi, altrimenti è necessario buttare tutto una volta finito il gioco perché rischiamo che si formino delle muffe.