Vuoi andare in vacanza e allo stesso tempo risparmiare? Scopri le località più economiche del mondo

Ci sono destinazioni turistiche che sono ritenute le più economiche del mondo, dove i viaggiatori desiderano visitare posti bellissimi e accoglienti con la speranza di fare una vacanza con un badget molto basso. Pochi conoscono paesi dove il costo della vita è basso e il cambio con la nostra moneta è conveniente, ma ci sono invece altre località interessanti per i viaggiatori che spesso non sono accessibili e che bisogna risparmiare per poter organizzare una bella vacanza.

Il sito CNNgo dedicato al turismo della stazione televisiva degli Stati Uniti, ha deciso di pubblicare un resoconto su cinque località del mondo che al giorno d’oggi risultano le più economiche dove andare in vacanza. Molti sono collegati tra di loro con una sola causa, cioè la crisi economica che ha colpito questi stati dopo esserci state catastrofi naturali, rivolte popolari e politiche o la crisi economica.

messico

Il Messico

Secondo le agenzie di viaggi degli Stati Uniti, il Messico è tra i luoghi più convenienti, e le prenotazioni sono diminuite come da 15 anni fa.
Un volo in Messico può costare ancora tanto rispetto ad uno che parte dall’America. I prezzi degli alberghi invece sono calati perchè gli alberghi sono vuoti condizionando i pacchetti viaggi proposti dalle agenzie, e la causa di tutto ciò è dovuta agli eventi negativi che accadono nel paese per la violenza e la droga, che in realtà accadono a centinaia di chilometri di distanza dalle destinazioni turistiche più visitate.
Con l’economia che sta indebolendo il paese, i gestori di resort a cinque stelle sono più disposti a contrattare sulle loro tariffe imposte, che sono molto più basse rispetto alle strutture di lusso dei Caraibi e gli Hawaii, le quali tutte assieme non raggiungono il numero della Riviera Maya e di Cancun.

thailandia

La Thailandia

Le alluvioni in Thailandia nel 2011 hanno indebolito l’economia del paese, e dopo ciò la stagione turistica sta andando a rilento. Le agenzie hanno notato un maggiore calo dei prezzi degli hotel a 4 o 5 stelle, e questa è una buona occasione per una vacanza. La Thailandia ha sofferto anche a causa di movimenti politici, anche la Birmania è inflitta da una ricoluzione con il regime militare al mondo esterno, ma è stata sempre visitato dai viaggiatori perchè a causa del regime, in venti anni rispetto ai vicini del sudest asiatico non è per niente cambiato. Ora il paese è abbastanza economico e possiamo approfittarne per trascorrere le nostre vacanze.

egitto

L’Egitto

La primavera Araba in Egitto nel 2011 ha causato un enorme calo nell’economia turistica del paese, ma dopo un periodo di sistemazione è tornata alla normalità, e le città come Sharm e Sheikh sono state considerate sicure, ma nonostante ciò i viaggiatori hanno preferito spostarsi verso altri lidi come per esempio la Turchia.
Sharm e le altre città turistiche egiziane non sono più i luoghi più visitati, e questo è il momento giusto per andarci, perchè con il calo delle prenotazione, i prezzi sono diventati più bassi e la folla è diminuita.
Sharm e Sheikh risultano buone città anche per i giovani o per chi ama passare le vacanze con uscite notturne e divertirsi nelle discoteche.

grecia

La Grecia

L’industria turistica in Grecia si è molto indebolita e di conseguenza anche i prezzi si sono maggiormente abbassati, che non tanto per ora ma che probabilmente nel futuro potrebbe causarne il crollo.
Infatti molti aspettando che il paese esca dall’euro rimandano la vacanza, e quindi questo porta un calo nel turismo.
Nella Grecia continentale, secondo il sito CNNgo indicato prima, afferma che volare sull’aereoporto di Atene può essere richioso per la scarsa affidabilità dei servizi, ma le isole lontane dai trambusti che avvengono nel resto del paese, potrebbero avere un buon turismo. Anche la Spagna si trova nelle stesse condizioni della Grecia.

È importanti quindi per i viaggiatori tenere conto di tali fattori, prima di decidere dove passare le vacanze.

FONTE: http://travel.fanpage.it/i-posti-piu-economici-del-mondo-dove-andare-in-vacanza-adesso/