Come organizzare e cosa occorre per un viaggio in aereo con bimbi piccoli

A seconda della meta da raggiungere sono vari i mezzi da poter utilizzare per arrivare, ognuno da scegliere in base alle proprie esigenze (potrebbe interessarti anche…).
Sicuramente molto comodo e veloce, l’aereo è indicato per le tratte lunghe e per evitare di dover cambiare mezzo durante il viaggio, come ad esempio per raggiungere le isole senza dover prendere un traghetto.
Una volta preparati i documenti necessari non ci sono impedimenti anche per i più piccoli per intraprendere un viaggio aereo.

vista aereo

vista-aereo


Negli ultimi anni i controlli per la sicurezza negli aeroporti sono diventati molto più serrati, ma sempre attenti alle esigenze dei viaggiatori più piccoli. Ogni compagnia aerea ha le sue regole, ma quasi tutte sono molto permissive per quanto riguarda il necessario per il viaggio di neonati e bambini, e permettono di portare tutto ciò che occorre specialmente per le lunghe tratte.
Nel caso in cui l’orario del volo coincidesse con l’ora del pasto ci sono varie alternative secondo l’età del bambino, in caso di neonati non occorre scaldare prima l’acqua per il latte o la pappa, a bordo c’è la possibilità di avere a disposizione dell’acqua calda in cui scaldare le pietanze o il biberon a bagnomaria, invece per i più grandi è sempre possibile portare a bordo il pasto già pronto solo da scaldare. Anche le regole per le quantità dei liquidi variano secondo la compagnia, ma tutte permettono di portare a bordo il latte e l’acqua necessari per la tratta, contrariamente a quanto permesso agli adulti.
Fino a due anni i bambini viaggiano in braccio a uno dei genitori o di chi li accompagna, e hanno diritto alla dotazione di sicurezza (cintura) da agganciare a quella dell’accompagnatore che va mantenuta allacciata quando indicato nelle varie fasi del volo.
Per agevolare i genitori alla partenza e all’atterraggio è permesso di portare fino ai piedi dell’aereo il proprio passeggino purché richiudibile, che verrà poi caricato in stiva e scaricato per primo tra i bagagli all’arrivo.
A seconda della lunghezza della tratta si possono portare dei giochi per intrattenere i piccoli, come matite e colori oppure un cartone animato da vedere su tablet o smartphone mantenuto in modalità aereo, ma spesso per i bimbi l’avventura del volo è già così entusiasmante da non avere bisogno di nient’altro!