Scopriamo come disostruire gli scarichi della cucina e del bagno senza utilizzare prodotti chimici

In tutte le case è capitato almeno una volta di ritrovarsi con un lavandino con lo scarico lento o addirittura ostruito del tutto a causa di residui alimentari o sporcizia: in commercio esistono numerosissimi prodotti utili per risolvere questo problema, ma la maggior parte contiene componenti chimici aggressivi, e se vogliamo preservare l’integrità dei tubi di scarico è bene non esagerare con l’uso di questi additivi.

Ecco quindi come fare per liberare gli scarichi in modo efficace e duraturo ma con l’utilizzo di soli prodotti naturali senza controindicazioni (Potrebbe interessarti anche “Padella bruciata? Ecco come pulirla senza fatica!“).

lliberare gli scarichi ostruiti

liberare-gli-scarichi-ostruiti

Quello di cui abbiamo bisogno sono solamente due elementi, che sicuramente tutti abbiamo già in casa: sale grosso e acqua.

Per prima cosa mettiamo una pentola piena d’acqua sul fuoco e portiamola ad ebollizione, nel frattempo iniziamo a pulire dall’esterno la griglia dello scarico senza infilare pinze o altri oggetti per liberare lo scarico dai residui più esterni prestando molta attenzione a non infilare le dita per evitare incidenti. Quando non c’è più nulla di visibile che si riesce ad eliminare procediamo versando metà dose dell’acqua bollente che avevamo preparato direttamente sulla griglia di scarico in maniera lenta ma decisa, dopodiché versiamo il sale grosso, massimo un kg, e procediamo versando immediatamente la parte di acqua rimanente stando attenti a non inalare il vapore generato.

A questo punto non dobbiamo utilizzare il lavandino per circa mezz’ora, dando modo all’acqua e sale di scendere lungo le tubature e sciogliere le incrostazioni. Passato questo tempo possiamo provare a controllare se lo scarico si è liberato facendo scorrere l’acqua, se non è del tutto disostruito è possibile ripetere l’operazione un’altra volta senza problemi.

Per mantenere lo scarico pulito evitando un accumulo eccessivo di sporco è buona norma effettuare quest’operazione ogni tre mesi circa anche se apparentemente non sembrano esserci problemi.