Scopriamo come far tornare splendente il fondo di una padella incrostato da una pietanza bruciata

A chi non è mai successo di scordare una padella sul fuoco e ritrovarsi con la cena bruciata e il fondo della padella così incrostato da pensare di buttarla? Vediamo come fare per porre rimedio a questo piccolo guaio e salvare la nostra batteria di pentole!

pulire le padelle bruciate

pulire-le-padelle-bruciate

Innanzitutto procuriamoci ciò che serve per scrostare la nostra padella:

  • bicarbonato
  • sale fino
  • detersivo per piatti
  • acqua
  • fogli di carta da cucina

Una volta che abbiamo tutto a portata di mano procediamo alla pulizia eliminando dal fondo più residui possibili sotto l’acqua corrente senza strofinare, poi asciughiamo l’umidità in eccesso con un foglio di carta da cucina e cospargiamo tutta la superficie bruciata con abbondante bicarbonato. A questo punto aggiungiamo anche qualche cucchiaio di sale fino e in ultimo dell’acqua in cui avremo sciolto poco detersivo per i piatti fino a coprire tutto il fondo.

Per far sì che l’incrostazione si stacchi del tutto dobbiamo lasciare agire questa mistura tutta la notte, e per rendere ancora più efficace il trattamento possiamo poggiare delicatamente un foglio di carta da cucina sulla superficie dell’acqua senza farlo andare a fondo, questo farà in modo di attrarre parte del grasso che man mano si staccherà favorendo la pulizia.

La mattina dopo andiamo a controllare la nostra padella, eliminiamo il foglio di carta da cucina che nel frattempo si sarà impregnato di acqua e sporco e procediamo eliminando tutta la soluzione che avevamo versato, quindi iniziamo a staccare i residui con una spatola in plastica senza premere eccessivamente fino ad eliminare totalmente l’incrostazione iniziale.

Ora la padella dovrebbe essere quasi del tutto pulita, e per completare il lavoro possiamo lavarla con una spugna e del detersivo come normalmente controllando di aver staccato per bene tutte le parti incrostate.

Questo metodo di pulizia è adatto a tutte le superfici, ma è sempre bene utilizzare spazzole specifiche nel caso di rivestimenti interni particolarmente delicati come ceramica o teflon.