Niente sacco nero per le posate ormai vecchie

Non solo quando buttiamo via le cose che non usiamo ma spesso troviamo nei vecchi cassetti di mamme e nonne delle posate che non usa nessuno, si ma invece che tra le nostre mani possono prendere nuova vita, vediamo le fasi che dobbiamo passare per ottenere le nostre nuove posate.

Idee-per-un-riciclo-creativo

Una volta che abbiamo recuperato le nostre posate, la prima cosa da fare è lucidarle e pulirle, nel caso in cui la pulizia da fare sia solo una semplice lucidatura ci basta mettere un cucchiaino di bicarbonato di sodio su di un panno di cotone e con questo strofinare le posate.

Nel caso in cui invece la pulizia da fare sia più profonda beh mettete a bagno le posate con aceto e bicarbonato e lasciamo per una decina di minuti, dopo prendiamo un panno di cotone e asciughiamo strofinando energicamente.

E se le posate che abbiamo trovato sono in rame beh, vi stupirà vedere ( e come me non lo mangerete mai più) l’effetto sul rame del ketchup, spalmatelo e lasciatelo dieci minuti, quando lo toglierete con un panno strofinando, vedrete che il rame prende nuova vita.

A questo punto via alla fantasia, possiamo con un avvitatore affrancare le nostre posate ad un pezzo di legno grezzo o trattato e curvarne il manico per un simpatico appendi abiti, oppure direttamente al muro e nel caso di mestoli possiamo appenderli da diritti e mettervi dentro dei piccoli oggetti o dei fiori per decoro.

Vi aspetto sul nostro forum per nuove idee e qualunque suggerimento, anche per le pulizie.