Ecco una ricetta facile e a prova di cuochi alle prime armi per preparare un ottimo ragù!

In ogni famiglia o quasi c’è una ricetta diversa per il ragù, tutte squisite, tutte con una particolarità diversa, tutte passate di generazione in generazione portando avanti un sapere culinario antico. Nessuno può vantare di avere la ricetta originale, ma ognuno di noi può provare a cimentarsi con la preparazione del suo ragù, anche i cuochi alle prime armi.

Vediamo come preparare questa salsa meravigliosa che scalda il cuore oltre la pancia.

preparare il ragù

preparare-il-ragù

Ecco quali sono gli ingredienti principali che dobbiamo procurarci per preparare il nostro ragù, le dosi non sono specificate perché ognuno può scegliere la proporzione tra carne e sugo che preferisce:

  • misto per soffritto (sedano, carota, cipolla)
  • olio evo
  • carne macinata a scelta
  • passata di pomodoro o pelati
  • vino per sfumare (se gradito)
  • sale

Iniziamo mettendo in una pentola ben capiente un filo di olio abbondante e il misto per soffritto tritato finemente, lasciamo soffriggere finché la cipolla è dorata e poi aggiungiamo la carne macinata. E’ importante far cuocere molto bene la carne prima di sfumare con il vino o aggiungere la salsa di pomodoro o i pelati, altrimenti il risultato non sarà ottimale, e man mano che la carne cuoce va sgranata e girata spesso con un cucchiaio per farla cucinare per bene in ogni parte. Solo quando la carne si è scurita del tutto possiamo sfumare e poi aggiungere la salsa, mantenendo il fuoco alto almeno per la prima mezz’ora di cottura.

Non c’è da aver paura che possa bruciare, in quanto sia il grasso della carne, sia l’olio del soffritto manterranno un’umidità sufficiente per tutto il tempo di cottura.

Dopo aver aggiunto tutta la salsa abbassiamo il fuoco, aggiungiamo il sale e lasciamo proseguire la cottura con il coperchio per almeno due ore, ma l’ideale sarebbe arrivare a cinque o sei per un ragù davvero denso e saporito, ideale per condire la la pasta fatta in casa.