Come creare uno schema facile e personalizzato per velocizzare le faccende domestiche e avere la casa pulita per le mamme che hanno figli piccoli e poco tempo

Quando nasce un bimbo in ogni casa c’è aria di festa e un clima gioioso, ma spesso le mamme che non possono contare su un aiuto esterno si trovano in difficoltà con la gestione delle faccende di tutti i giorni e la cura del nuovo arrivato.

schema delle faccende domestiche
Per aiutare le neomamme a non sentirsi schiacciate da tutto il lavoro giornaliero esistono dei piccoli stratagemmi salvatempo: uno di questi è lo schema settimanale per la ripartizione delle faccende domestiche, uno schema facile che aiuta a distribuire il lavoro procedendo a piccoli step senza sovraccaricare la mamma di ulteriore stress facendola invece sentire gratificata dai risultati ottenuti.
Il funzionamento è molto semplice, si crea una tabella suddivisa per i giorni della settimana (lasciando libero almeno un giorno da dedicare alla famiglia e alla condivisione) e si spartiscono le faccende dividendole per tipo e assegnandole ai vari giorni. L’ideale è equilibrare le giornate con massimo due lavoretti al giorno per non avere giornate troppo piene in cui non si riesce a far tutto e che fanno sentire poco gratificata la mamma.
Si può personalizzare lo schema secondo il tipo di casa e le proprie abitudini, senza bisogno di orari prefissati ma lasciando libere le mamme di diedicare tutto il tempo necessario alla cura del bambino per prima cosa e utilizzando i momenti liberi, anche se si tratta di pochi minuti alla volta, per fare il resto.
La parte più importante è l’organizzazione iniziale, ovvero suddividere in gruppi le faccende secondo la logica che fa risparmiare più tempo, ad esempio caricare la lavatrice e mentre è in azione ritirare la biancheria per avere poi lo spazio per stendere quella bagnata, oppure fare il cambio lenzuola e spolverare la camera da letto nella stessa giornata per avere una stanza pulita e in ordine per qualche giorno, che già a colpo d’occhio da tutt’altra impressione che avere il letto sfatto e la biancheria a terra.
Ogni piccolo step spuntato è un obiettivo raggiunto, e a fine giornata ci si può rilassare senza pensare alle incombenze arretrate.
E se avanza tempo? Parola d’ordine per ogni neomamma: riposo!