Ecco un trucco anti spreco per non gettare il vino rimasto nella bottiglia dopo una cena

Dopo che gli ospiti sono andati via tocca al padrone di casa riordinare e pulire la cucina, e spesso in queste occasioni ci si ritrova con bottiglie di vino aperte e non finite in cui è rimasto così poco contenuto che verrebbe voglia di buttare via senza pensarci. Ecco un piccolo trucco che permette di evitare lo spreco e ci da una mano in cucina (Clicca qui per conoscere altri consigli antispreco).

riciclare il vino avanzato

riciclare-il-vino-avanzato

Per riutilizzare il vino avanzato non dobbiamo fare altro che metterlo nei contenitori per i cubetti di ghiaccio e conservarlo nel freezer, pronto da tirare fuori quando ne avremo bisogno per preparare una ricetta come un risotto, brasato, spezzatino e tanti altri piatti senza bisogno di aprire ogni volta una bottiglia nuova, e basteranno due o tre cubetti per sostituire mezzo bicchiere di vino.

In questo modo, inoltre, eviteremo di dover utilizzare vino scadente per le ricette perché non ci sembrerà più uno spreco aprire una bottiglia pregiata per le nostre preparazioni, e ne guadagneremo anche come gusto e riuscita del piatto deliziando i nostri commensali con gusti raffinati e piatti degni di un ristorante. Ovviamente questo trucco si può utilizzare sia con vino bianco che rosso, ma è sconsigliato per i vini molto frizzanti che perderebbero subito le bollicine una volta congelati, così come per la birra che solitamente si usa nelle preparazioni di pastelle o ricette in cui ciò che serve è proprio la frizzantezza.

Lo stesso metodo si può comunque utilizzare per tutti i piccoli avanzi che non vogliamo buttare per creare delle monoporzioni pronte all’uso di condimenti, sughi, salse e intingoli che ci faranno comodo senza sprecare nulla, l’importante è che siano sempre prodotti freschi e non ricongelare mai un prodotto precedentemente scongelato.