Come preparare in casa i waffle, i famosi dolci belgi da farcire a piacere usando la piastra o il forno

Sempre più conosciuti e diffusi anche nelle altre regioni, i waffle sono dei dolci belgi a base di un impasto lievitato cotti sull’apposita piastra (o al forno) e farciti a piacere con creme, marmellate o frutta. Sono adatti come dessert oppure a colazione (potrebbe interessarti anche “Brioches facili, ricetta per un dolce risveglio“).

waffle

waffle

Realizzare i waffle in casa è molto semplice, vediamo come procedere per prepararli e gustarli al meglio.

Occorrente per circa 12 waffle quadrati:

  • 3 uova
  • 130 ml latte
  • 120 gr zucchero
  • 300 gr di farina
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale

Per prima cosa dobbiamo separare gli albumi dai tuorli e montarli a neve ben ferma, una volta pronti li teniamo da parte. Saranno infatti gli albumi a conferire sofficità all’impasto in cottura.

Dopo di che procediamo con tutti gli altri ingredienti: prima con le fruste facciamo andare i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare spumosi, e man mano aggiungiamo il latte, poi la farina, il sale e per ultimo il lievito. A questo punto incorporiamo delicatamente gli albumi montati senza frullare ma mescolando dall’alto verso il basso il composto per non smontarli.

Una volta amalgamato tutto l’impasto è pronto, deve risultare morbido e liscio, non liquido ma cremoso.

A questo punto possiamo iniziare a cuocere i waffle seguendo le istruzioni della piastra di cui disponiamo e valutare i tempi di cottura secondo il nostro gradimento. Se non disponiamo di una piastra per waffle possiamo tentare la cottura al forno a 180° per 10/12 minuti, oppure sulla piastra per panini, ma in questo caso otterremo delle cialdine più sottili e piatte, più biscottate e croccanti rispetto alla versione originale.

Una volta cotti li serviamo subito per non perdere la fragranza e possiamo semplicemente spolverarli di zucchero a velo oppure abbinarli a creme spalmabili o salse e accompagnarli con frutta e panna montata.

E’ possibile prepararli il giorno prima e conservarli in frigo coperti con la pellicola e scaldarli all’occorrenza oppure preparare precedentemente solo l’impasto e cuocerlo al momento, anche in questo caso va mantenuto in frigo per massimo un giorno.