Come affrontano il freddo gli animali? Ecco una piccola guida per proteggerli nel modo giusto

Scopri i suggerimenti perfetti per non dover rinunciare alle uscite con i tuoi pets anche durante la stagione più fredda e come proteggerli al meglio sia in casa che fuori

Ecco le dritte per non temere l’inverno con i tuoi amici animali!

Il freddo arriva per tutti, animali da compagnia compresi, e sia che vivano in casa sia che vivano in giardino è bene avere a mente alcuni piccoli suggerimenti per far loro affrontare la stagione invernale nel migliore dei modi.

Cani e gatti sicuramente sopportano meglio le temperature rigide grazie al loro sistema circolatorio e al pelo che li ricopre, ma questo non significa che non sentano il freddo, specialmente gli animali di piccola taglia, ecco perché servono accortezze particolari per non farli ammalare.

Per prima cosa bisogna ricordare che non si deve rinunciare assolutamente alle uscite, anche quando piove, ma è bene asciugare sempre zampe e pelliccia appena si rientra oppure procurarsi degli appositi impermeabili da far indossare ai cani di piccola taglia che soffrono di più lo sbalzo termico tra la casa e l’ambiente esterno; mentre in presenza di neve sarebbe meglio evitare di soffermarsi troppo fuori per evitare tagli e ferite alle zampe causati da oggetti non visibili e dal sale sparso in città.

In più, i cani, a causa della neve, perdono molti dei loro riferimenti olfattivi, e sono più soggetti allo smarrimento, quindi mai fuori senza guinzaglio e sempre in zone limitrofe senza allontanarsi troppo.

Nel caso di animali che vivono all’esterno occorre realizzare un rifugio sicuro e caldo riparato da vento, correnti e in cui non possa entrare la pioggia, e nelle notti particolarmente rigide magari permettere loro di dormire in luoghi riparati come garage o pergolati coperti.

E per il bagno? Nessuna controindicazione, a patto che ci si assicuri di asciugare perfettamente il pelo prima di uscire e che si usi una spazzola massaggiante per migliorare la circolazione e mantenere gli arti ben ossigenati.