Dopo i botti di Capodanno i pets hanno bisogno di una mano per ritrovare la serenità

La notte di San Silvestro è famosa per i botti che sanciscono il passaggio fra l’anno appena trascorso e quello che sta iniziando. Feste, cenoni, abiti e allegria per gli esseri umani, ma per i pets è una notte di  grandissimo stress a causa del rumore. Leggi qui come aiutare il tuo pet a ritrovare la serenità.

Scopri come aiutare il tuo pet a ritrovare la serenità dopo Capodanno

I dati sui pets, o animali domestici, che riportano situazioni di stress, ansia, angoscia e spavento, oltre alle ferite causate da fughe improvvise, durante la notte di Capodanno sono impressionanti. E sono in aumento. Non sembrano avere nessuna efficacia le norme che regolano, o impediscono per legge, i botti durante la notte di San Silvestro. Un tripudio di botti di ogni tipo segna la mezzanotte, con grande felicità delle persone. C’è sempre chi vive con tremendo stress e terrore questa notte: sono gli amici a quattro zampe!
Per loro il rumore è devastante e li terrorizza a tal punto da obbligarli a nascondersi in ogni angolo remoto della casa, ove questo è possibile, e per diversi momenti vivono reali attimi di panico. C’è chi alza il volume della televisione, chi della musica, al fine di nascondere almeno in parte il fracasso dei botti, ma non è una soluzione efficace o lo è solo in minima parte.

Per aiutare i pets a riprendersi dallo sconvolgimento, è necessario avere maggiori attenzioni nei loro confronti nei giorni immediatamente successivi alla notte di Capodanno… Ecco come:

  • prestare attenzione ai cambiamenti di umore del pet
  • dedicargli, se è possibile, maggiore tempo da trascorrere insieme
  • evitare di produrre rumori forti
  • controllare che l’appetito sia buono
  • nel caso in cui il pet sia particolarmente spaventato, ansioso, lamentoso o stressato, fargli preparare una miscela di Fiori di Bach.

Abbi cura del tuo pet cominciando proprio dalla prima notte dell’anno nuovo!