Le piante di casa possono risentire molto del fumo e dello stress che si crea fra le mura domestiche

Aprire le finestre e ventilare tutte le stanze di casa, anche più volte al giorno, è sempre una buona idea. Le piante non sono solo oggetti ornamentali bellissimi da vedere, ma sono creature sensibili e particolarmente ricettive nei confronti del fumo e dello stress che rimangono intrappolati in casa. Leggi subito l’articolo e scopri di più!

Scopri come le piante patiscono a causa dello stress e del fumo in casa

C’è chi le considera alla stregua di bei suppellettili, oggetti carini ma di scarso valore, che stanno lì e fanno la loro magnifica figura e c’è chi invece se ne prende cura con amore, parla loro ogni giorno e le considera una parte fondamentale e viva della casa. Le piante, così amate da alcuni e così ignorate da altri, possono godere di ottima salute se vivono in una casa serena, priva di fumo e con buone energie all’interno; tutto un altro discorso, invece, si deve fare se vivono in condizioni stressanti, se dentro la casa le finestre non vengono mai aperte, se la luce del sole non è in grado di raggiungerle, se il fumo è costantemente presente e se le persone che abitano tali spazi sono particolarmente conflittuali. Le piante sentono, risentono, soffrono e agiscono di conseguenza.

Accade spesso di non comprendere per quale ragione una pianta patisca nonostante sia stata posizionata in un luogo particolamente adatto per luce, temperatura e ventilazione: si passa in rassegna una lista mentale veloce nella quale tutte le voci sono state spuntate, eppure qualcosa non va, la pianta non cresce come dovrebbe o muore. Non si pensa mai che sia l’essere umano che abita gli spazi domestici a creare le condizioni migliori o peggiori per il benessere di una pianta, eppure è così. Le piante, che sono esseri viventi sensibili a tutto ciò che si muove intorno a loro, assorbono le energie e soffrono a causa di quelle  disarmoniche all’interno della casa.
Abbi cura della tua casa, del tuo cuore, delle tue piante!