Influenza che va, pulizia (della casa) che arriva: ecco come farlo al meglio

Un esercito di zombies si sta spostando nelle nostre città, non in cerca di cibo, ma per raggiungere il lavoro o la scuola. Chi ha preso la temutissima influenza australiana sa di che cosa si sta parlando, perché probabilmente, fra un termometro e una spremuta d’arancia, sta facendo i conti con i germi che ballano la samba, anche in casa. Come ripulirla al meglio dopo il passaggio dell’influenza? Scoprilo qui!

Ecco come pulire a fondo la casa dopo il passaggio dell’influenza

I sintomi sono in remissione, sembra proprio che l’influenza finalmente stia battendo in ritirata dopo una settimana d’inferno in cui tosse, raffreddore, dolore alla testa e ai muscoli, anche quelli che non si sapeva di possedere, sembrano svanire. Il buon umore si affaccia timido e si assicura che l’influenza Forza 8 che viene dall’Australia abbia preso il largo. Tutto bene, l’influenza è passata, i germi hanno fatto “ciao, ciao” con la manina e si è tutti felici e contenti, con il principe azzurro che arriva in sella ad un destriero bianco.

I germi del virus, espulsi dal corpo dopo una battaglia senza esclusione di colpi, possono aver anche lasciato le stanche e spossate membra umane, ma è probabile che si stiano ancora godendo il calduccio delle coperte, riposando sopra i morbidi cuscini che si hanno sul proprio sofà e gongolandosi fra le lenzuola e gli asciugamani dentro al cesto della biancheria sporca. Allerta rossa!
No panic! Prima di tutto, ecco qualche consiglio per ripulire la casa dai germi pericolosi:

  • dopo la grande influenza, togliere immediatamente lenzuola,  federe e coperte dal letto
  • lavare i tessuti con i quali si è entrati in contatto (lenzuola, asciugamani, tovaglioli, fazzoletti ecc…) con detersivi igienizzanti
  • una volta che le forze sono tornate nel corpo, prendere coraggio e passare con cura l’aspirapolvere in ogni angolo, anche il più remoto, della casa
  • ventilare ogni mattina tutte le stanze della casa.

Post-influenza in casa? Una passaggiata di salute!