Allergie e intolleranze degli animali, come riconoscerle e curarle nel modo migliore

Anche cani e gatti possono soffrire di allergie o intolleranze alimentari e non solo, impariamo a riconoscerle e trattarle per risolvere fastidiosi problemi di salute.

Prenditi cura dei tuoi amici a quattro zampe!

Cani e gatti sono soggetti ad allergie ed intolleranze alimentari e non solo esattamente come i loro padroni, e a volte può capitare di incorrere in questi fastidiosi problemi anche da un momento all’altro senza motivi apparenti, occorre quindi sapere come riconoscere e curare questi sintomi per far sparire al più presto il problema.

Ma quali sono le principali allergie che possono presentarsi? Solitamente si tratta di allergie da contatto o di reazioni cutanee che si manifestano con prurito, piaghe, perdita di pelo e ferite, e generalmente sono causate da agenti atmosferici esterni o parassiti. La prima cosa da fare è analizzare i detergenti utilizzati per pulire cucce, tappeti o pavimenti e anche i prodotti utilizzati per la pulizia dell’animale (salviette, spazzole, shampoo ecc…) e sospenderne immediatamente l’uso sostituendoli con prodotti neutri ipoallergenici sia per la casa che per il nostro amico a quattro zampe.

E’ importante anche mantenere l’igiene della zona interessata e controllare che non ci siano pulci o zecche ed ovviamente consultare il veterinario se il problema non regredisce dopo qualche giorno.

L’altro tipo di allergia animale più comune è quello alimentare che si manifesta con prurito, vomito, diarrea o lesioni della cute, e in questo caso l’unico modo di scoprirne l’origine è la dieta ad eliminazione: bisogna sospendere subito l’utilizzo di mangimi standard o preparati in casa e affidarsi agli alimenti veterinari specifici per le intolleranze. Si comincia scegliendo in accordo con il veterinario una dieta specifica e si valutano i progressi nel tempo per capire la natura del problema.

Generalmente in un paio di mesi di trattamento si possono notare i miglioramenti, come la scomparsa del prurito, dei sintomi gastroenterici e la ricrescita del pelo nelle zone lesionate, ma occorre sempre rimanere in stretto contatto con il proprio veterinario di fiducia.

E se si tratta di un animale anziano? Scopri qui come aiutarlo a mantenersi in salute e godere di una vita lunga e felice!